Antifurti satellitari e polizze assicurative: facciamo chiarezza.

No comments Antifurto auto, Articoli e News

Antifurti satellitari e polizze assicurative sono un binomio che perdura da ben 20 anni ormai e caratterizza le applicazioni delle tecnologie satellitari GPS nel mercato automotive. Il consumatore che installa un antifurto satellitare può usufruire di numerosi vantaggi assicurativi ed essere premiato con sconti e convenzioni, siano esse generiche o dedicate ad un brand satellitare specifico. Ma quali sono i canali tramite i quali poter accedere a queste polizze? Si parte dalle tradizionali agenzie e broker di assicurazione, passando per il canale online, in crescita esponenziale. Negli ultimi anni, poi, un nuovo player sta assumendo un ruolo importante nel binomio antifurti satellitari e polizze assicurative: la concessionaria d’auto. È loro abitudine comune, ormai, abbinare alla vendita del veicolo le polizze assicurative pluriennali del ramo CVT (incendio e furto, atti vandalici, fenomeni naturali, socio politici) fino ad estendere l’offerta assicurativa alla kasko e collisione, per aumentare i margini di vendita naturalmente. Fin qui nulla di male, ma, come vi abbiamo più di una volta ricordato, è importante sempre porsi delle domande ed essere scrupolosi al massimo quando si vanno a siglare dei contratti. In questa circostanza ci chiediamo: le concessionarie offrono prodotti assicurativi affidabili e competitivi? In alcuni casi lo sono, in altri meno. Cerchiamo, pertanto, di capire insieme come valutare la proposta assicurativa delle concessionarie, tanto nel contenuto quanto nel valore economico. L’accoppiata antifurti satellitari e polizze assicurative è davvero vincente? Sì, ma sempre con le dovute attenzioni.

Valutiamo il contenuto

Assicuriamoci che la compagnia sia nota, affidabile e legittimata all’esercizio dell’attività assicurativa.

Non date mai per scontato che la compagnia assicurativa sia legittimata all’esercizio. Andate sul sito dell’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) e nell’Albo delle Imprese fate una breve ricerca inserendo il nome della compagnia per intercettare eventuali anomalie. La copertura assicurativa, la gestione e la liquidazione del sinistro prevedono che la compagnia eserciti l’attività assicurativa in base ai termini di legge previsti in Italia e che abbia un’organizzazione sul territorio idonea all’erogazione del servizio assicurativo.

Verificare che la concessionaria sia legittimata all’esercizio dell’attività d’intermediazione assicurativa.

Spesso può accadere che a proporre il pacchetto antifurti satellitari e polizze assicurative siano delle concessionarie illegali che propongono polizze inesistenti. Anche in questo caso, verificate che la concessionaria sia iscritta nel registro del RUI (Registro Unico degli Intermediari) e, con la compagnia assicurativa, che la vostra polizza sia in carico. Un eccesso di zelo è doveroso in questi casi. In generale, per comprendere meglio la struttura complessiva, poniamo ad un livello più generale le compagnie assicurative, al di sotto delle quali si collocano le agenzie e i broker che lavorano con più compagnie. Al di sotto, troviamo poi i collaboratori interni o esterni, come le concessionarie appunto.

Franchigie e scoperti.

Antifurti satellitari e polizze assicurative: quante volte vi hanno presentato accattivanti proposte con scoperto e franchigie ridotte? In caso poi di riparazioni, però, ci si imbatte nell’amara scoperta: tutti gli interventi fatti sul veicolo devono essere effettuati solo presso l’officina della concessionaria o rete apposita indicata dalla compagnia. Se volessimo rivolgerci al nostro meccanico di fiducia in automatico scatterebbero franchigie elevate e scoperti.

Leggi anche: Furti d’auto e di veicoli: lo scenario italiano.

Valutiamo la proposta economica

Rimborso valore a nuovo

Il rimborso del valore a nuovo, là dove offerto, fa gola a molti che scelgono l’abbinata antifurti satellitari e polizze assicurative. Il messaggio che si vuole far passare è il seguente: nel caso in cui subissimo un furto d’auto, avremmo diritto a ricevere in cambio lo stesso valore della macchina come se fosse nuova. Quindi: se oggi avessimo acquistato una macchina 30.000 euro e fra tre anni dovessimo subire un furto totale, riceveremmo in cambio altrettanti 30.000 euro. Ma non è così. In realtà, si ha un credito da 30.000 euro da utilizzare presso la concessionaria apposita per un altro modello di auto o in alternativa potremmo decidere di riacquistare lo stesso modello che ci è stato sottratto.

Pluriennalità

Spesso le polizze assicurative acquistate assieme ad un antifurto satellitare GPS sono pluriennali: la sensazione è di risparmiare molto per il fatto che si finisce per confrontare il valore medio della polizza pluriennale con il costo annuale di una polizza tradizionale. Ma è qui che si fa il primo errore: non si prende in considerazione la svalutazione dell’auto dal secondo anno in poi. Come fare quindi? Bisogna calcolare il costo della polizza tradizionale anno per anno, svalutando il veicolo, sommare i valori così ottenuti e confrontarli con il costo della polizza pluriennale proposta: ecco come stanno realmente le cose. Per di più, in caso di furto totale, nella maggior parte dei casi, non ci sono rimborsi per il periodo non goduto: per le polizze di 4 o 5 anni questo potrebbe tradursi anche in migliaia di euro laddove l’auto avesse un valore elevato.

Modalità di pagamento

L’ultimo aspetto da valutare della proposta economica è la modalità di pagamento. Il premio della polizza, normalmente, viene caricato direttamente sul prezzo della vettura e finanziato con la stessa su piani di 5 anni. Per questo motivo, si ha la sensazione di pagarla poco perché con “solo 20 euro in più sulla tua rata di 350 euro, il tuo veicolo sarà assicurato per 5 anni”: attenzione! 20 euro moltiplicati per 60 mesi di finanziamento equivalgono a 1200 euro di premio assicurativo. Non che non convenga, ma prima ricordatevi di calcolare sempre il totale di una rateizzazione che, all’apparenza, sembrerebbe un buon affare.

In conclusione, non stiamo affermando che il binomio antifurti satellitari e polizze assicurative non possa essere conveniente, ma in molti casi occorre prestare attenzione ed essere sempre un po’ “avvocati del diavolo”.